Game | Change

Quando la comunicazione cambia le regole del gioco

Mese: Aprile 2015

Il perfetto underdog | Regola #2

Perché i "vaffa" di Grillo portavano tanto consenso. E perché Salvini più è feroce più sfonda verso il centro.

Moderati un corno! Il perfetto underdog, lo sfidante ideale, deve essere tutt’altro che moderato nel lessico e nei toni.
Del resto, come sperate di essere i campioni più credibili di un tema se non dimostrate di essere voi i primi a credere nell’urgenza di risolvere quel problema? E cosa, se non una convinzione profonda, vi induce ad alzare i toni?
Insomma, non abbiate paura di arrabbiarvi. Non abbiate paura di dire una parolaccia genuina. Basta che il tema che avete deciso di cavalcare sia trasversale e popolare, come abbiamo detto nella regola #1, e qualunque sbretellamento sarà addirittura apprezzato.

Ricordate il liberatorio Vaffanculo Day di Grillo del 2007, poi replicato in diverse occasioni?
Continua la lettura

Il perfetto underdog | Regola #1

Come il posizionamento su di un tema ha generato il successo di Matteo Salvini (e l'insuccesso di Corrado Passera, finora)

Il successo di Salvini è scienza, non magia.
Scienza alla portata di molti. Di underdog eccellenti è piena la storia della politica. Se un ex-wrestler come Jesse “The Body” Ventura è diventato governatore del Minnesota nel 1994, perché Salvini non potrebbe puntare al Trono di Spade? È giovane, instancabile, un politico esperto e soprattutto sta seguendo (quasi) alla lettera le 5 regole dello sfidante perfetto. Anzi dell’underdog perfetto.

Nel mezzo, ecco il discorso di ringraziamento di Ventura: “We shocked the world. Minnesota leads the way.“.

Dico che Salvini segue “quasi” alla lettera le regole, perché anche lui commette errori. Meno di quanti non gliene attribuisca il Partito Democratico, più di quanti non gliene riconoscano i numerosi fan.
In questo e nei 4 post che seguiranno, vedremo cosa l’Altro Matteo ha per le mani e cosa gli manca. Scopriremo anche come mai figure di successo del livello di Passera e Montezemolo hanno sempre speso tanti soldi per colossali buchi nell’acqua.

Andiamo con ordine, però.
Qui sotto la prima regola di #thePerfectUnderdog.
Continua la lettura

Politica della Privacy

Informativa ai sensi degli artt. 13, 23, 26, 130 D. Lgs. 196/2003.

Il suo indirizzo di posta elettronica sarà trattato, previo ottenimento del suo consenso, con modalità manuali ed elettroniche, al solo fine di aggiornarla sulle attività del sito www.game-change.it e del suo gestore, Stefano Origlia.

Titolare del trattamento è Stefano Origlia, con sede in via Sant’Erlembardo 7, e-mail stef@game-change.it, che tratterà i dati con strumenti elettronici. I suoi dati non saranno comunicati a soggetti esterni.

Ai sensi dell’art. 7 D.lgs. 196/2003, i soggetti a cui si riferiscono i dati personali hanno diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione. Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste dovranno essere rivolte all’indirizzo email del Titolare.

×